mit dem ich nicht umgehen

Moderator: voidsun

Post Reply
Banning
Posts: 51
Joined: Sat Feb 29, 2020 11:25 am
Bahamas

mit dem ich nicht umgehen

Post by Banning » Mon Mar 23, 2020 6:44 am

Quando ho iniziato con Gia, ci mantenevamo intorno alle 8:30. Sapevo che era più veloce di quanto avrei dovuto fare, ma sono stato in grado di tenere il passo, quindi ho pensato di tenerlo un po 'prima di separarmi da lei. Bene, quando mi sono reso conto che avevamo fatto qualche chilometro insieme, ho pensato che avrei potuto anche finire velocemente e farcela. Ho visto Ali ed Erica fare il tifo e i loro applausi mi hanno fatto andare avanti, anche se le mie gambe erano decisamente stanche, soprattutto dopo il miglio 11.

Gia è stata così fantastica con cui correre - non solo mi ha spinto ad andare più veloce con il Nike Air Max 270 Damen suo ritmo, ma quando ho iniziato a lamentarmi dopo il miglio Adidas Nmd Dames 10, mi ha ricordato che avevamo meno di 5K da percorrere e che avrei potuto fare qualsiasi cosa per un altro circa un miglio e che dovrei incanalare ciò che sentirò finire la maratona e continuare a spingere.

Avrei dovuto correre una delle mie lunghe corse così velocemente durante l'allenamento della maratona? Probabilmente no. Ho ricevuto tutte le miglia che avrei dovuto fare oggi? Negativo. Ho avuto un fantastico PR a sorpresa oggi? Sì.

Ero molto nervoso prima di partire per la mia corsa perché avevo donato il midollo osseo un mese prima e non ero in grado di fare tutto l'allenamento di cui avevo davvero bisogno. Ero preoccupato che mi sarei rotto una gamba ed essere in mezzo al nulla con nessuno che mi potesse aiutare. Fortunatamente, la mia collega sorella di pista Jamie Schofield era lì per rispondere alla mia telefonata di Nike Internationalist Herren Facebook dall'Islanda. Mi ha detto che sarei andato bene e posso farlo indipendentemente dall'allenamento. Tutti abbiamo bisogno di sorelle come Jamie per aiutarci a raggiungere la linea di partenza.

26 luglio 5:40: mi sono svegliato e ho dormito con successo per 12 ore. Ero preoccupato perché sono arrivato in Islanda il giorno prima e il jet lag causa sempre problemi. Ho rapidamente preparato la mia borsa (aggiustamenti dell'ultimo minuto) e ho mangiato la farina d'avena nell'ostello in cui alloggiavo. Reykjavik City Hostel è stato assolutamente fantastico! Erano gentili, cortesi e super perfetti per arrivare a Landmannalaugar (dove iniziò la mia corsa).

6:30: ho aspettato fuori per la mia navetta. I miei nervi sono svaniti durante la notte. Sapevo di poter fare questa avventura. Non sarebbe facile, ma facile non è la mia Nike Internationalist Femme marmellata.

6:40: sono salito sul bus navetta fino all'inizio della corsa. Questo viaggio in autobus è durato più di 4 ore ma l'autobus era molto comodo (avevo l'intera fila per me). Sono stato in grado di entrare e uscire dal sonno.

9:00: ci siamo fermati in una panetteria per 20 minuti. Sono stato in grado di prendere una pasta di pane islandese, succo d'arancia e uno Skyr (yogurt islandese ad alto contenuto proteico). Ho mangiato il pane e ho bevuto il succo d'arancia troppo in fretta. Quindi, ho continuato a sentire la nausea per il resto del disco.

12:00: siamo finalmente arrivati ??a Landmannalaugar, eravamo in ritardo di un'ora. Mi sono precipitato rapidamente dall'autobus, sono andato in bagno ed ero sulla buona strada. (Dopo le foto di partenza obbligatorie).

I primi 3 o giù di lì erano favolosi, pieni di montagne colorate, Adidas Zx Flux Herren panorami mozzafiato e tanta attività termale. Era tutto in salita, il che era l'ideale per me. Mi piace alzare di mezzo la salita quando ho più energia. Pioveva leggermente e ventoso, ma niente che non potessi sopportare.
Post Reply